Continua la battaglia contro la centralina sul torrente Alberone

Entro il termine fissato per venerdì 24 marzo, il gruppo di cittadini che da tempo si batte contro il progetto di realizzazione di una centralina idroelettrica sul torrente Alberone depositerà le proprie osservazioni alle integrazioni al disegno, presentate di recente dai proponenti.

Continua la battaglia, dunque: «Chiunque desiderasse ricevere informazioni – precisa il fronte del no al piano – può inviare una mail all’indirizzo torrentealberone@gmail.com».

Nei giorni scorsi, intanto, l’associazione sportiva dilettantistica Spinning club Italia di Udine – che supporta la protesta – ha inoltrato una lettera sull’argomento alla Direzione centrale ambiente ed energia della Regione.Nel testo si esprimono alcune perplessità «sulla valutazione complessiva di sostenibilità dell’impianto idroelettrico» e si pone l’accento pure sulle condizioni di siccità del torrente lo scorso dicembre.

«Tali situazioni si presentano, purtroppo, con sempre maggiore frequenza», si rileva, lasciando intendere che l’operazione potrebbe partire monca.

Ulteriori riflessioni riguardano la fauna del corso d’acqua, a cominciare dalla trota fario: l’assenza di riproduzione della specie nel tratto interessato dall’intervento «rimane presunta, non confermata», sottolinea il sodalizio.

«Ci sorprende, inoltre – prosegue lo Spinning club –, la superficialità con cui negli studi integrativi è stata affrontata la questione della presenza del gambero di fiume autoctono».

«All’argomento – sottolinea l’associazione sportiva dilettantistica – sono state riservate solamente nove righe, a fronte di una precisa indicazione da parte del Servizio valutazioni ambientali del Friuli Venezia Giulia, che aveva chiesto approfondimenti relativi alla fauna ittica e valutazioni specifiche degli impatti in relazione alla presenza del gambero di fiume, appunto, nell’Alberone».

Articolo di Lucia aviani, Messagero Veneto (07/03/2017)
Precedente Il "NO" di Legambiente alla centralina Successivo A Spasso con l'Anima sul torrente