Info

Dove? In Provincia di Udine (ITALIA)

Lunghezza: 8km

Nasce in due rami che si uniscono a Crignaro presso Savogna: torrente Rieca, nasce dal Monte Muzzo (1077), scorre per Km. 3, dalle origini, in ex territorio jugoslavo, lung. Km. 9; torrente Aborna: nasce fra il monte Matajur(mt.1641) e il monte Glava (mt.1466) dalla fonte Scrila. Scorre agli inizi col nome di Rug Scrila poi con quello di Rug Scaugnach, lung. Km. 6. Affluente di sinistra del fiume Natisone a Ponte San Quirico. Lung. Km. 8,500 da Crisnaro. Costeggiato dalla strada Cividale del Friuli-Savogna. Affluente di sinistra è il torrente Cosizza.

Dalle tre cime a est del Matajur, la Glava, la Kraguonca e il Kau si raccoglie l’acqua nella profonda incisione del rugo Skavnjak, che all’altezza di Ložac prende il nome di torrente Alberone.
A est del monte Kraguonca scorre il rugo Zaverjan che nel tratto iniziale attraversa l’interessante val Polaga. Quest’area é caratterizzata da fenomeni di carsismo superficiale recente. Per la veritá anche il percorso da Jeronizza fino a Masseris é interessante per l’alternarsi di strati calcarei e flyschoidi, per la presenza di interessanti cascatelle, di paretine rocciose facilmente superabili.

Piú interessante ancora la forra del Rieka, che scende da Livek in Slovenia e si unisce all’Alberone presso Savogna. Il Rieka a valle di Cepletischis ha scavato nel corso di molti millenni una forra eccezionale nella roccia carbonatica. Un punto di osservazione ideale é il ponte sulla strada che scendendo da Cepletischis porta a Grimacco. In questo luogo la forra si presenta molto stretta, appena pochi metri, ed é profonda oltre 20 metri. E’ pure possibile accedere al torrente attraverso un sentiero che parte dalla strada in prossimitá del ponte.

Meno del 2% dei corsi d’acqua italiani si trova in condizioni di elevata naturalità e il torrente Alberone si trova proprio in questo stato così come dimostrato dalla diffusa presenza in esso di gamberi di acqua dolce. Diventa dunque esempio di gestione lungimirante del territorio mantenerlo intatto.-